Tag

, , , ,


                                                    LA GRANDE GUERRA

                                                       Scacchiere Serbo.

                                                               1914

Agosto 12. — Gli austriaci iniziano l’offensiva sulla fronte serba passando la Sava e la Drina e pun­tano su Valievo, per conquistare
il saliente tra i due fiumi.
— Controffensiva serba (battaglia dello Jadar), terminata con la ritirata austriaca oltre il vecchio confine.

Settembre 29. — I serbi attaccano le fortificazioni di Sarajevo, ma dopo qualche settimana sono co­stretti ad abbandonare l’assedio per parare una nuova offensiva austriaca.

Novembre 1. — Gli austriaci ripassano la Drina e la Sava e marciano su Valievo che riescono ad oc­cupare il 14.
— Battaglia della Colubara, così nominata dal fiume che costituiva la linea di difesa del serbi; questi nono costretti a continuare la loro ritirata.

Dicembre 2. — Occupazione di Belgrado da parte delle truppe austro ungariche.
— Controffensiva serba che trasforma l’invasione austriaca in rotta completa; in 9 giorni i serbi riescono a riguadagnare tutto il terreno perduto e a rioccupare Belgrado.

  •                                                               1915

Ottobre 4. — Ultimatum presentato alla Bulgaria a uomo dell’Intesa, seguito dalla rottura delle re­lazioni diplomatiche e dalla dichiarazione di guerra.
5. — Primo sbarco degli alleati a Salonicco.
— Inizio dell’offensiva austro-tedesco-bulgara contro la Serbia; occupazione di Semendria sulla destra del Danubio.

10. — Caduta di Belgrado.

12. — I bulgari avanzano nella valle del Timok.
— Occupazione di Pozarevaz, sulla Morava, da parte del tedeschi.
— I serbi, perduta Veles, Cumanovo e Vrania, ri­piegano sul Vardar.
— Gli eserciti austro-tedeschi e bulgari operano il loro congiungimento.

29.— Gli alleati, tardivamente giungono a Strumiza.

Novembre 1. — I bulgari occupano Pirot e i tede­schi, nel giorno seguente, Craguievaz.
– Caduta di Nish.
— I tedeschi s’impadroniscono di Cruescevaz ; i serbi si riducono sulla riva sinistra della Morava meridionale e iniziano la ritirata verso occidente attraverso i monti dell’Albania.
— Lo Stato Maggiore tedesco annuncia la fine delle operazioni contro la Serbia.

Dicembre 2. — I tedeschi occupano Monastir. Al fronte serbo si è sostituito il fronte alleato, che in largo semicerchio difende il campo trincerato di Salonicco.

                                                              1916

Gennaio 13. — Gli austro-ungheresi occupano Cettigne e più tardi
14 anche S. Giovanni di Medua.

Settembre 11. — Offensiva alleata nel settore di Florina e di Monastir.

18. — Conquista del Kaimakcialan effettuata dai serbi che devono poi sostenere gravi e continui combattimenti per il possesso del massiccio.

Ottobre — Combattimenti sulla fronte della Cerna, sfavorevoli ai bulgari, che iniziano la ritirata in direzione di Monastir.

Novembre 18. Caduta di Monastir.
— Conquista della quota 1050 da parte del con­tingente italiano.

  •                                                                 1918

Settembre 16. — Inizio dell’ultima offensiva alleata in Macedonia; sfondamento della fronte bulgara e conquista delle posizioni di Dobropolie; i franco-serbi, sfruttando il successo, discendono verso il Vardar.
— Prilip occupata dalla cavalleria francese.
Ritirata generale del bulgari, il cui esercito è tagliato in due. Ishtip e Veles prese dai serbi: le truppe britanniche entrano in Bulgaria di fronte a Costurino.
— Gli inglesi occupano Strumiza.

29. — Armistizio con la Bulgaria mentre gli alleati proseguono nell’inseguimento degli austro-te­deschi.

Ottobre 3. — Abdicazione di Re Ferdinando di Bul­garia.
— I greci rientrano a Drama.
— Gli alleati entrano a Lescovaz.

12-29. — Gli alleati occupano Nish, Mitroviza (13), Cralievo (22), Cragnievaz (29).
— I serbi raggiungono il Danubio.

Novembre 1. — I serbi rientrano in Belgrado.
— I serbi varcano il Danubio e la Drina per mar­ciare su Sarajevo, che occupano il 10.
11. — Armistizio generale.

                                                     Scacchiere Romeno.

                                                               1916

Agosto 28. — Entrata in guerra della Romania. I romeni penetrano in Transilvania, si spingono fin sotto le mura di Sibiu e occupano Brasso.

Settembre 2. — I bulgari entrano in Dobrugia.
7. — I tedesco-bulgari conquistano la testa di ponte di Turtucal.
— I romeni, costretti dagli incessanti at­tacchi delle truppe austro-tedesche, si ritirano dalla Transilvania.
— I bulgaro-tedeschi occupano Costanza e più a oriente, sulle Alpi transilvane, conquistano i passi di Predeal e Torre rossa.

Novembre 15. — Gli austro-tedeschi, conquistati i passi attraverso le Alpi transilvane, invadono la Valacchia, e al 21 occupano Craiova minacciando di tagliare le co­municazioni con Orsova e Turnu Severinu.
— Cadono Orsova e Turnu Severinu.
— Congiungimento degli eserciti tedeschi, pro­venienti dal nord, con quelli tedesco-bulgari pro­venienti dal sud dopo aver passato il Danubio.
— Sfondamento della linea dell’Alt: gli invasori occupano Pitesci ed avanzano su Bucarest, ab­bandonata dal governo rumeno al 29.

Dicembre 4. — Grande battaglia sull’Arges, ultima linea di difesa davanti a Bucarest.
— Occupazione di Bucarest.
— Gli invasori occupano Buzeu, a nord di Bucarest e Tulcea in Dobrugia.

  •                                                                1917

Gennaio 1. — I tedeschi attaccano presso Braila e presso Focsani.
— Cade Braila e due giorni dopo Focsani.

Dicembre 8. — Armistizio sulla fronte romena.

                                                               1918

Marzo 5. — Firma del trattato preliminare di pace fra le Potenze centrali e la Romania.

Maggio 7. — Firma del trattato di pace di Bucarest.

1919

Dopo l’armistizio del 4 novembre sulla fronte italiana e quello generale dell’ 11 novembre sulla fronte oc­cidentale la Romania riapre le ostilità, occupa la Transilvania e invade l’Ungheria, spingendosi fino a Budapest.

(segue Medio Oriente, colonie, guerra navale)